Sei un imprenditore alla ricerca di un business online? Se non sei sicuro… fermati!

Non chiederti: “come posso farmi conoscere da tanti potenziali clienti?”.
Chiediti piuttosto: “Chi sono i miei potenziali clienti? Come posso conoscerli?”.

E’ l’errore commesso da tutti gli imprenditori, concentrarsi solo sulla visibilità senza soffermarsi su cosa offrire, quali problemi risolvere, a chi rivolgersi, perché gli altri dovrebbero acquistare da lui e non dalla concorrenza.

Come fai a spedire una lettera se non sai a quale indirizzo inviarla? Come fai a capire come raggiungere un potenziale cliente se non sai chi è, quali sono i suoi bisogni, quali sono i problemi che andrai a risolvere.

Visibilità, solo visibilità! Essere in 1° posizione su Gugool senza dare un vero senso alla visibilità. L’unico obiettivo è essere raggiunto… da “tutti”! L’unico problema è fare di tutto (SEO, campagne su Facebook, Twitter) per esserci. Senza una strategia.

Quante volte alla domanda: “a chi vuoi rivolgerti?” ricevi risposte tipo: “A tutti! Il mio prodotto va bene per tutti, chiunque può acquistarlo…”.

Chi è il vero imprenditore?

Il vero imprenditore è colui che la mattina si sveglia e sa che deve mettersi alla ricerca dell’idea vincente, quell’idea in grado di portargli nuovi clienti e accrescere il suo business.

Il problema è che molto spesso questa “idea vincente” non funziona perché non c’è.

Il primo errore commesso dagli imprenditori è proprio quello di non fare niente.
Il secondo errore commesso è quello di fare le cose sbagliate!
Il terzo errore commesso è quello di concentrarsi sull’operatività, la creazione della pubblicità attraverso meri strumenti senza aver messo a punto una vera strategia.

La pubblicità? Si grazie… ma dopo

Fare materialmente pubblicità rappresenta solo l’inizio della fase finale. Prima è necessaria una chiara definizione di chi raggiungere, quale messaggio trasmettere e perché.

In sintesi:

devi definire obiettivi e target ovvero intercettare il giusto pubblico, nel giusto posto e con il messaggio giusto.

Giusto?

Prima di scrivere un messaggio e creare la tua inserzione devi sapere con esattezza a chi vuoi rivolgerti.  Partire dal presupposto che il tuo prodotto/servizio vada bene per tutti è un’approccio sbagliato. In questo modo stai creando dispersione, spifferi da cui far uscire il calore che stai caramente pagando con le tue bollette del gas. Stai disperdendo budget.

La realtà è che devi creare un prodotto/servizio dedicato ad uno specifico target. Devi partorire una idea appetibile ad un target specifico e non a “tutti”.  Devi individuare la tua nicchia.

Lo so a cosa stai pensando:

“ma così sto restringendo! Sto rinunciando ad un’ampia fetta di clienti!”

Non preoccuparti, non è proprio così. Ricordati:

Ma come nasce una idea da trasformare in business?

Lo so… non è così facile.

Prima di tutto devi avere una macchina con 4 ruote. Senza ruote non andrai da nessuna parte. Cosa intendo con questo? Che dovrai predisporre la tua attività in modo che possa accogliere la tua idea.
Hai un locale e ti stai rivolgendo a tutti? Bene, hai una macchina senza ruote. Ti servono le ruote.

Le ruote identificano la tua unicità, il tuo vero core business. Vuoi rivolgerti solo alle coppiette innamorate? Bene, il tuo locale deve essere pronto per accogliere questo target (una candela a centro tavola e il tovagliolo a forma di cuore). Il tuo sito web e tutta la tua comunicazione deve rivolgersi a questo specifico target: “le coppiette”. Predisporre il tutto in modo che abbia una comunicazione coerente con il  “tuo” target vuol dire infilare le quattro ruote alla tua macchina.

Ora sei al pit-stop pronto per ripartire alla grande. Tutto questo si chiama posizionamento di mercato. In sostanza dovrai rispondere alla domanda:

cosa voglio fare da grande?

Se continuerai a fare quello che fanno tutti gli altri rimarrai piccolo!

Ha senso la tua idea?

Ora che hai capito cosa fare da grande, devi capire anche quante persone potrebbero essere potenzialmente interessate al tuo business. L’analisi del focus è l’altro aspetto da non sottovalutare. Bisogna chiedersi se i tuoi potenziali clienti sono sufficienti per sostenere il tuo business, la tua idea. Ed ecco che bisogna chiamare in causa una delle attività più importanti e strategiche di un progetto di web marketing: l’analisi di mercato. Devi analizzare la domanda consapevole (chi cerca il tuo problema o il problema che risolvi) e latente (chi non cerca direttamente ma potrebbe essere potenzialmente interessato a ciò che offri) focalizzandoti sul tuo target.

Ora stai rispondendo a questa domanda:

ha senso la mia idea?

Ha senso solo se sai bene a chi ti vuoi rivolgere e se “tutte” le persone raggiunte riescono a sostenere la tua idea di business. Se queste persone sono “poche”… allora fermati!

Parti da un presupposto: tu non vendi prodotti o servizi ma risolvi problemi. Il tuo cliente è il paziente e tu sei il suo medico. Una persona che avverte un disagio da sovrappeso ha un problema: vuole dimagrire. Una coppietta che cerca un locale intimo ha un desiderio: trascorre momenti di intimità con il suo partner.

Ebbene si! Problemi e desideri.

Non possiedi la calamita del polo opposto a quella del tuo potenziale cliente. A questo punto fermati e ragiona.

Conclusione

Posizionamento di mercato (idea vincente) e focus sono i veri aspetti su cui concentrarti se vuoi fare business. Ti ho appena dato 2 motivazioni che possono spingerti a fermarti, riflettere senza farti travolgere dall’entusiasmo iniziale.
Se la tua idea non può funzionare fermati, non buttare soldi. Piuttosto pensa ad un’alternativa, questa volta quella vincente!

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla Newsletter

Si prega di attendere ...

Diventa FAN della nostra pagina su Facebook. Ogni giorno pubblichiamo tante novità sul Web Marketing!

Lasci un commento