Come “domare” un cliente durante un brainstorming su un progetto SEO

Brainstorming SEO

Proprio ieri a Bologna ho avuto un incontro con un cliente per un brainstorming sugli obiettivi SEO. Siamo nel settore del turismo, un settore difficilissimo dove OTA come Booking, Venere, Expedia ormai dominano il mercato.

Per fortuna però mi sono trovato difronte un responsabile commerciale con le idee decisamente chiare (oserei dire…con le palle!).

Alla sua affermazione:

“…a me non interessa essere visibile per termini di ricerca come “hotel a Bologna” o “residence a Bologna”… ci sarei io… in mezzo ad altri 2500 alberghi! Vorrei sfruttare invece i nostri plus…”

la prima cosa che mi è venuta in mente è:

“OK! Siamo sulla strada giusta! Siamo già a metà del lavoro!”

Si, perché non è facile trovarsi dinanzi clienti di questa portata! Molti si ostinano ad avere a tutti i costi visibilità per query di ricerca molto competitive con il rischio di non riuscire ad ottenere le conversioni attese.

Dinanzi a richieste, a volte “oscene”, bisogna poi sforzarsi per far capire al cliente che per il raggiungimento dei risultati sono richiesti tempi notevoli con una conseguente lievitazione dell’investimento (attenzione: mai dire “costi”!). Ovviamente il cliente non sa cosa si nasconde dietro le quinte e il più delle volte si rivela una perdita di tempo sia l’incontro, che la preparazione dell’offerta, che la discussione della medesima!

Tornando al “cliente buono”, ecco che mi presenta un elenco di plus su cui vorrebbe puntare per “distinguersi dalla concorrenza” (è proprio questo il punto!):

  • le camere possono essere destinate alle famiglie per lunghi soggiorni con uso cucina;
  • qui sotto abbiamo un centro commerciale che le famiglie potrebbero sfruttare per fare la spesa e utilizzare la cucina in camera;
  • mi piacerebbe offrire un servizio navetta per gli ospedali limitrofi. Bologna è rinomata per le eccellenti strutture ospedaliere e molte famiglie vengono da lontano per accompagnare un parente per una lungo degenza. La nostra struttura potrebbe ospitare i familiari per l’intero periodo;
  • mi piacerebbe collaborare con le agenzie immobiliari per offrire loro la possibilità di affitti temporanei per periodi medio-lunghi.
  • ecc…

Insomma, tante idee che dovranno essere tradotte in query di ricerca con cui posizionare on-site e off-site il business del cliente.

Tutto questo per dire che durante un brainstorming con il cliente, bisogna sempre ricondursi ad una situazione del genere. Se il cliente “esce dai binari”, bisogna rimetterlo in carreggiata attraverso domande tipo:

“avete dei plus che vi distinguono dalla concorrenza?”

Nel mio caso, il cliente per fortuna era già domato!

Vuoi rimanere aggiornato? Iscriviti alla Newsletters!

Diventa FAN della nostra pagina su Facebook. Ogni giorno pubblichiamo tante novità sul Web Marketing!

Lasci un commento